Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Approfondimenti

CCNL Industria – Legno Arredamento: ulteriore incremento del contributo azienda

Facebook
Twitter
LinkedIn

Al via il 1° gennaio 2022, l’ultima tranche di aumento contrattuale introdotto dal rinnovo del 2020.

Il rinnovo del contratto nazionale del 19/10/2020 ha introdotto due importanti novità che, in parte, sono stati già percepite dai lavoratori iscritti ai fondi pensione contrattuali:

  • aumento del contributo azienda, che dal 1° gennaio 2022 passa al 2,30% (l’anno scorso era aumentato al 2,20%) applicato alla base utile al calcolo del TFR. Nulla cambia, invece, per il contributo minimo a carico del lavoratore (pari al 1,30%).
  • Introduzione di un versamento “una tantum” di € 100 che è stato attribuito a TUTTI I LAVORATORI DIPENDENTI a tempo indeterminato in forza al 01/07/2021, ANCHE SE NON ISCRITTI al fondo di categoria Arco o ad un fondo negoziale territoriale, come Solidarietà Veneto.

Gli iscritti a Solidarietà Veneto hanno ricevuto il versamento “una tantum” nella contribuzione del 3° trimestre 2021.

Per i lavoratori non iscritti né ad Arco né a Solidarietà Veneto, il versamento è stato effettuato a favore del fondo nazionale di categoria determinando in questo modo l’adesione automatica al fondo nazionale ARCO.

Sono oltre 4.500 gli iscritti a Solidarietà Veneto ed operativi in più 350 aziende venete del settore che stanno già beneficiando dell’incremento contrattuale.

Non sei ancora iscritto al fondo regionale e vuoi saperne di più? Contattaci o prendi appuntamento, anche online, su www.solidarietaveneto.it/contattaci/

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

ISEE 2023: SCADENZE E VALORI DA INDICARE

In questi giorni molti lavoratori stanno compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Isee. Quali dati inserire per gli iscritti al fondo pensione?

GENNAIO 2023: MESE DI AUMENTI CONTRATTUALI

Dai lavoratori della ceramica, agli addetti ai materiali refrattari, passando per il settore carta/cartotecnico, approfondiamo nel dettaglio chi e come percepirà i nuovi incrementi previsti a favore degli iscritti ai fondi pensione contrattuali. Importanti novità nel primo mese del 2023: alcuni settori della grande industria e dell’artigianato vedranno aumentare l’importo corrisposto a titolo di “contributo azienda”.

CCRL Artigiano – METALMECCANICO – ORAFO/ARGENTIERO – ODONTOTECNICO

Da dicembre 2022 i lavoratori artigiani del comparto “metalmeccanico” beneficiano di un nuovo contributo riconosciuto dal datore di lavoro: arriva il “contributo contrattuale veneto”. Il recente rinnovo del CCRL Metalmeccanico Artigiano ha introdotto non poche novità per i lavoratori  del settore metalmeccanico, orafo/argentiero e odontotecnico. Le Parti firmatari dell’accordo, nell’intento di valorizzare il ruolo della