Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Approfondimenti

CCNL Confapi – Lapidei: “salto” del contributo azienda nel 2022

Facebook
Twitter
LinkedIn

Dal 1° gennaio sarà in vigore la nuova aliquota contributiva stabilita nel rinnovo contrattuale sottoscritto il 10/11/2020.

Importanti novità per i lavoratori del settore.

Dal 1° gennaio 2022 la contribuzione a carico del datore di lavoro passerà dall’attuale 2,15% al 2,40% calcolato sulla retribuzione utile al calcolo del TFR.

Nulla cambia, invece, per il contributo minimo a carico del lavoratore, che resta pari all’1,40% della medesima base di calcolo.

Ma quanto vale il contributo azienda in Euro?

Se prendiamo ad esempio un lavoratore con retribuzione media (5° livello), l’aumento del contributo porta il versamento dell’azienda a raggiungere quasi i 600 euro annui: un importo che, chi non è iscritto al fondo pensione negoziale, perde, anno dopo anno.

Vuoi saperne di più o chiedere stima personalizzata?

Contattaci o prendi appuntamento, anche online, su www.solidarietaveneto.it/contattaci/

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Rendimenti 2022:
Anno nuovo, vita (finanziaria) nuova!

L’“euforia” finanziaria di questi giorni, con le borse in ripresa e i più ottimisti che già pregustano un 2023 di riscossa per i mercati, potrebbe far sembrare “stonate” e lontane le valutazioni sul difficilissimo 2022, e sui fatti finanziari di dicembre. L’investitore previdenziale, tuttavia, osserva le convulsioni dei mercati con un certo distacco, cercando chiavi

ISEE 2023: SCADENZE E VALORI DA INDICARE

In questi giorni molti lavoratori stanno compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Isee. Quali dati inserire per gli iscritti al fondo pensione?

GENNAIO 2023: MESE DI AUMENTI CONTRATTUALI

Dai lavoratori della ceramica, agli addetti ai materiali refrattari, passando per il settore carta/cartotecnico, approfondiamo nel dettaglio chi e come percepirà i nuovi incrementi previsti a favore degli iscritti ai fondi pensione contrattuali. Importanti novità nel primo mese del 2023: alcuni settori della grande industria e dell’artigianato vedranno aumentare l’importo corrisposto a titolo di “contributo azienda”.

Scroll to Top