Avviso! DAL 7 MARZO 2023, cambiano le modalità di accesso all'area riservata iscritti.
Per tutti i dettagli clicca qui.

Per tutti i dettagli

Avviso! Oggi, 11 MAGGIO 2023, l’AREA ISCRITTI e l’AREA AZIENDE potrebbero registrare dei rallentamenti per interventi di manutenzione straordinaria. Dalle ore 15.00 il servizio riprenderà il corretto funzionamento..

Per tutti i dettagli
Approfondimenti

PERCHE’ NON RIESCO A CREARE UNA NUOVA PASSWORD?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Riconosciamolo: a volte i sistemi informatici hanno la capacità di farci “impazzire” tra nuove password da creare e codici alfa-numerici da inserire. Se ti sei trovato almeno una volta in questa situazione, ecco il nostro contributo per “fare pace” con il mondo IT.

Nel nostro approfondimento AREA RISERVATA: COME RECUPERARE LE PASSWORD IN MENO DI 2 MINUTI abbiamo visto, passo-passo, come ottenere i codici provvisori utili ad impostare le nuove password per accedere all’AREA RISERVATA ISCRITTI.

Talvolta capita però che “qualcosa vada storto”: la procedura non accetta le nuove credenziali e si “blocca”. Esaminiamo le principali cause e le relative soluzioni.

LA VECCHIA PASSWORD E’ “SCADUTA”

Le credenziali d’accesso sono aggiornate ogni 6 mesi: è una misura di sicurezza informatica a protezione di tutti gli iscritti, per la tutela dei tuoi dati e dei tuoi risparmi (l’area riservata è “dispositiva”: puoi chiedere, ad esempio, anticipi o modificare dati sensibili… meglio avere un occhio di riguardo in più, vero?).

Può accadere quindi che, dopo aver usato le consuete credenziali, il sistema richieda di creare una nuova password. Prima dovrai però re-inserire la password “vecchia”, quella che hai utilizzato fino ad ora. Accertati di digitarla correttamente perché, in caso contrario, la procedura rileverà un errore. Se accadesse, suggeriamo di attivare il RECUPERO PASSWORD e di seguire le indicazioni contenute nell’approfondimento AREA RISERVATA: COME RECUPERARE LE PASSWORD IN MENO DI 2 MINUTI.

ERRORE NELL’INSERIMENTO DELLA VECCHIA PASSWORD

Hai seguito l’iter per il recupero della password e dovresti aver ricevuto la mail automatica (o la lettera) con le credenziali provvisorie: entra in AREA ISCRITTI ed inserisci il codice fiscale (in maiuscolo) ed il codice riportato nella comunicazione (rispettando il formato dei caratteri).

Il sistema rimanda ora ad una nuova pagina che chiede di inserire la VECCHIA PASSWORD. Qui a volte si fa confusione: il codice corretto è quello riportato nella mail automatica appena ricevuta dal fondo (non la tua effettiva vecchia password).

CREAZIONE DELLA PASSWORD

Può accadere che il sistema non riconosca come “giusta” la nuova password. Per garantire la massima sicurezza del tuo risparmio previdenziale, è infatti chiesto di scegliere una password composta da almeno 8 caratteri facendo attenzione ad inserire:

  • una lettera maiuscola
  • un numero
  • un carattere speciale tra i seguenti: $ % & ( @ # = ) , : ; – _ + ^

La stessa password dovrà poi essere ripetuta una seconda volta per accertarne la correttezza: presta attenzione in fase di digitazione.

Nonostante tutto, rilevi ancora dei problemi? Inviaci una mail a info@solidarietaveneto.it indicandoci il tuo nominativo e la natura del problema. Verificheremo il tuo caso con il service amministrativo e ti risponderemo il prima possibile.

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Rendimenti Gennaio 2024. Chi ben comincia…

Inizio d’anno positivo per i quattro comparti di Solidarietà Veneto, con il trend di fine anno che prosegue, seppur con un tono meno brillante rispetto a dicembre. I risultati sono alimentati dal buon andamento dei mercati azionari che, ancora una volta, si fanno beffa delle tensioni internazionali e toccano nuovi massimi. Continua l’“l’idillio” dei mercati

2024: GLI AUMENTI CONTRATTUALI PER GLI ISCRITTI

Dai lavoratori delle aziende grafiche ed editoriale , agli addetti ai materiali lapidei e marmomacchine, passando per i settori igiene ambientale, cemento calce e gesso, approfondiamo nel dettaglio chi e come percepirà i nuovi incrementi previsti a favore degli iscritti ai fondi pensione contrattuali. Particolarmente interessante il caso per i lavoratori artigani dell’ambito “comunicazione”. Importanti

Torna in alto