Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Novità

ASSEGNO UNICO, ISEE e fondo pensione: le novità 2022

Facebook
Twitter
LinkedIn

Parte, dal prossimo marzo, il pagamento del nuovo assegno unico universale che andrà a sostituire alcune misure di sostegno al reddito finora “slegate” tra loro: premio alla nascita (Bonus mamma domani), l’Assegno di natalità (Bonus bebè), gli ANF e le detrazioni per i figli a carico al di sotto dei 21 anni.

Si può richiedere l’Assegno unico già da gennaio 2022, ma è bene ricordare che, per definire l’importo, è necessario aver presentato un ISEE/DSU valido e corretto.

In questo nostro breve approfondimento, ci concentreremo sugli aspetti che, all’interno del DSU, toccano direttamente la previdenza complementare.

Per tutte le altre informazioni, consigliamo di consultare le guide disponibili sul sito dell’INPS o il proprio Caf/consulente di fiducia.

ISEE, DSU e fondo pensione



Nelle istruzioni per la compilazione della DSU, disponibili sul sito del Ministero del lavoro, è indicato che nel documento stesso dovranno essere segnalati dettagli circa la posizione maturata presso il fondo pensione in unico caso: quando l’iscritto, raggiunto il pensionamento, abbia optato per l’erogazione della rendita da parte del fondo pensione.

In particolare, a pagina 13 delle istruzioni per la DSU, è indicato che l’interessato dovrà riportare: “le prestazioni di previdenza complementare erogate sotto forma di rendita comprese nel maturato dal 1° gennaio 2007.
Se la prestazione viene erogata sotto forma di rendita, il contribuente deve indicare l’ammontare del relativo reddito così come indicato nelle annotazioni del CUD 2020 con il codice AX.”

Immediatamente dopo, le istruzioni specificano che: “Non devono essere indicate le prestazioni erogate dai fondi pensione sotto forma di capitale”.

Si ricorda, infine, che nella DSU da presentare per il calcolo dell’ISEE nell’anno in corso, si fa riferimento ai redditi dell’anno 2020.

 

Cos’è l’ISEE?



È l’Indicatore della situazione economica equivalente. Nato nel 1998, ha lo scopo di definire la situazione economica di un cittadino e del suo nucleo familiare.

È utilizzato dagli Enti preposti, al fine di valutare il diritto a beneficiare di prestazioni sociali o assistenziali agevolate come il nuovo assegno unico ed universale e l’erogazione di servizi sociali e tutte le agevolazioni legate allo studio (dalle tasse universitarie alle borse di studio, fino alle mense scolastiche o le agevolazioni per l’iscrizione al nido).

In base all’ISEE, inoltre, è valutata l’idoneità per ottenere servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate (ad esempio bonus elettrico).

 

Vuoi approfondire il legame tra ISEE e versamenti volontari al fondo pensione? A tua disposizione la nostra GUIDA ALLA FISCALITA’: COME RISPARMIARE TASSE (COSTRUENDO LA FUTURA PENSIONE)

 

VUOI DIRE LA TUA? Lascia il tuo commento sulla nostra pagina Facebook

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Rendimenti maggio 2022.
Crisi, prospettiva, innovazione. L’esempio di Leonardo Del Vecchio

La notizia è giunta improvvisa, proprio mentre stavamo chiudendo il consueto commento mensile ai rendimenti: è mancato Leonardo Del Vecchio, fondatore di Luxottica. Ci lascia una ricchissima esperienza imprenditoriale, dalla quale è possibile trarre spunti preziosi. Anche per il risparmiatore. L’articolo del mese era quasi pronto… ma abbiamo deciso di rivoltarlo del tutto, partendo dalla

RELAZIONE COVIP 2021: FOCUS #1 – ISCRIZIONI IN CRESCITA, MA NON BASTA.

L’annuale relazione, che illustra lo stato della previdenza complementare nel nostro Paese, ci presenta numerosi segnali di miglioramento, anche se rimangono delle zone d’ombra: in questo approfondimento, vedremo chi si iscrive ai fondi pensione, in che misura e in quali regioni è più radicata la cultura previdenziale.  31 dicembre 2021: 8,8 milioni di italiani hanno

Nuovo Sportello Informativo a Valdobbiadene

Novità in provincia di Treviso: apre a VALDOBBIADENE un nuovo recapito del fondo pensione regionale Solidarietà Veneto potenzia il servizio nel trevigiano. Lo sportello sarà attivo da settembre 2022 ogni 1° lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede Cisl, in via Piva, 39 I referenti diretti di Solidarietà Veneto sono a tua disposizione per: informazioni

Torna su