Avviso! DAL 7 MARZO 2023, cambiano le modalità di accesso all'area riservata iscritti.
Per tutti i dettagli clicca qui.

Per tutti i dettagli

Avviso! Oggi, 11 MAGGIO 2023, l’AREA ISCRITTI e l’AREA AZIENDE potrebbero registrare dei rallentamenti per interventi di manutenzione straordinaria. Dalle ore 15.00 il servizio riprenderà il corretto funzionamento..

Per tutti i dettagli
Tutte

LE PRESTAZIONI DEL FONDO PENSIONE:
LE ANTICIPAZIONI PER SPESE MEDICHE

Facebook
Twitter
LinkedIn

Il fondo pensione è un solido strumento per costruire la propria serenità previdenziale, ma solidità non è sempre sinonimo di rigidità: la flessibilità offerta dagli anticipi può adattarsi alle diverse necessità, anche nei momenti più difficili.

In questo approfondimento tratteremo il tema delle anticipazioni per “spese mediche” che risultano interessanti sotto più punti di vista. Analizziamoli insieme.

QUANDO E QUANTO E’ POSSIBILE FARE RICHIESTA

L’anticipazione per spese mediche può essere richiesta

  • in qualsiasi momento (non sono quindi necessari particolari anni di anzianità alla previdenza complementare)
  • fino a un massimo del 75% della posizione maturata
  • a seguito di gravissime situazioni relative all’iscritto al Fondo, al suo coniuge e ai figli per terapie e interventi straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche.

La normativa fiscale in vigore dal 2007 prevede che, sugli importi anticipati, sia applicata una tassazione – definitiva – agevolata: aliquota massima del 15% ridotta di una quota pari a 0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il quindicesimo anno di partecipazione a forme pensionistiche complementari, fino alla soglia minima del 9%.

COME RICHIEDERE L’ANTICIPO

Ci sono due modalità per poter richiedere una anticipazione per spese mediche:

  • accedendo all’ANTICIPO ONLINE che consente, grazie alla procedura guidata, di caricare la richiesta in modo facile e sicuro: è infatti sufficiente entrare in AREA ISCRITTO e seguire le istruzioni presenti nella sezione “Anticipi”

In entrambi i casi, sono 4 i documenti a cui prestare attenzione affinché la pratica possa essere elaborata:

  • ALLEGATO 1 – SPESE CONTINUATIVE (ACCESSORIO). Da compilare solo se si presentano più fatture o preventivi di spesa (ad esempio, più fatture legate al medesimo ciclo di terapia)
  • ALLEGATO 2 – DICHIARAZIONE MEDICO CURANTE / ASL: documento rilasciato dal medico di base o dalla struttura pubblica preposta (generalmente, le aziende sanitarie locali – ASL) dove viene riconosciuta la gravità dell’intervento/terapia e della spesa da sostenere. In questi casi potrebbe essere utile chiedere al medico dentista/specialista la predisposizione di una lettera indirizzata al medico di base/Asl, che descriva le motivazioni per le quali si richiede l’intervento oggetto di preventivo
  • ALLEGATO 3 – INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO (UE) 679/2016 da compilare per ogni persona per la quale si sta chiedendo l’anticipazione. Con questo documento si autorizza il Fondo a trattare i dati personali particolari relativi al proprio stato di salute
  • DELEGA (ACCESSORIO): da compilare qualora l’intestatario dell’IBAN sia diverso dall’iscritto (allegare i documenti dell’intestatario del conto corrente)
  • DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE DI STATO FAMIGLIA (ACCESSORIO). Si tratta di un’autocertificazione da presentare solo se l’anticipo per spese sanitarie è relativo al coniuge o ai figli dell’iscritto.

I singoli documenti sono presenti sia nei passaggi previsti dall’anticipo online, sia nel modello cartaceo presente sul sito del fondo pensione.

Per completare la richiesta, sarà poi sufficiente:

  • includere le fatture relative alla spesa sostenuta o il preventivo dell’intervento (la data di rilascio non può essere superiore ai 3 mesi); nel caso di compilazione dell’Allegato 1, la data di almeno uno dei documenti di spese deve rientrare nei tre mesi precedenti
  • Indicare l’importo richiesto (pari o inferiore alle fatture/preventivi presentati)
  • Inserire le coordinate bancarie (IBAN) di riferimento
  • Allegare una copia di 2 documenti d’identità (ad esempio, carta d’identità e codice fiscale).

ATTENZIONE, TUTTAVIA, A DUE CASI PARTICOLARI:

  • Nel caso in cui si presentino PREVENTIVI di spesa, sottoscrivendo il modulo, l’iscritto si impegna a trasmettere le relative fatture appena queste siano disponibili. Il mancato o parziale invio della documentazione fiscale attestante la spesa potrebbe bloccare l’erogazione di futuri anticipi, diversi dalle spese sanitarie
  • Se l’iscritto ha sottoscritto un contratto di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio, l’anticipo può essere erogato per intero solo qualora si ottenga una dichiarazione (“liberatoria”) da parte della società finanziaria. In caso contrario, il fondo pensione è autorizzato a versare solo 4/5 dell’importo all’iscritto.

TEMPI DI PAGAMENTO

Tutte le richieste di anticipazione pervenute entro il giorno 20 del mese “x” che siano risultate CORRETTE e COMPLETE, sono generalmente inoltrate al disinvestimento al valore quota calcolato l’ultimo giorno lavorativo (“x”) del mese stesso (data esecuzione).

Per maggiori informazioni, è a disposizione il “Documento sulle anticipazioni” presente nella sezione “Documenti/nota informativa” nel sito www.solidarietaveneto.it.

VUOI AVERE AGGIORNAMENTI SULLO STATO DELLA TUA RICHIESTA?

Direttamente dalla tua AREA ISCRITTI, puoi consultare lo stato della tua richiesta: leggi l’APPROFONDIMENTO DEDICATO per scoprire come. 

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

49^ ASSEMBLEA DI SOLIDARIETA’ VENETO: APPROVATO BILANCIO 2023

Lunedì 6 maggio 2024 si è svolta la 49^ Assemblea dei delegati di Solidarietà Veneto, fondo pensione regionale, dedicata all’approvazione del Bilancio 2023 e all’elezione di un nuovo membro del Consiglio di amministrazione: si tratta di Stefano Bacchi, eletto in rappresentanza dei lavoratori. L’evento ha visto la convocazione dei 200 delegati dell’Assemblea e la partecipazione

Rendimenti 1° trimestre 2024: col vento in poppa.

Si chiude un trimestre molto positivo per la gestione finanziaria di Solidarietà Veneto: tre mesi – che diventano cinque se li affianchiamo al rush finale del 2023 – durante i quali il “segno meno” non ha mai fatto breccia in nessuno dei quattro comparti del Fondo. Per una gestione finanziaria come quella di Solidarietà Veneto,

Avviso: problemi alla linea telefonica – 18 aprile 2024

Avvisiamo che, nella giornata di oggi, 18 aprile 2024, le linee telefoniche della sede centrale del Fondo potrebbero essere momentaneamente irraggiungibili dalle ore 16.00 alle ore 18.00 per manutenzione tecnica. Nel frattempo, lo Staff di Solidarietà Veneto rimane a completa disposizione ai consueti indirizzi di riferimento. protocollo@solidarietaveneto.it (per l’invio di mail contenenti allegati) gestione@solidarietaveneto.it (per

Torna in alto