Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Tutte

VIDEO LIVE. Nuove PENSIONI: corriamo il rischio di cadere in un’illusione ottica?

Facebook
Twitter
LinkedIn

In collaborazione con Radio Più, il nuovo approfondimento del Direttore di Solidarietà Veneto – Paolo Stefan – sul tema pensionistico. 

In questa puntata analizzeremo i recenti dibattiti sul superamento di “QUOTA 100” e scopriremo come le giovani generazioni si stanno attrezzando per prendere in mano in proprio futuro pensionistico.

Non perderti il nuovo appuntamento di questo ciclo di “confronto” sul funzionamento della previdenza complementare italiana.

Leggi i nostri APPROFONDIMENTI MENSILI o, se hai piacere, vieni a trovarci in uno degli oltre 50 RECAPITI INFORMATIVI presenti in regione (disponibili anche gli sportelli online!). 

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

RELAZIONE COVIP 2021: FOCUS #1 – ISCRIZIONI IN CRESCITA, MA NON BASTA.

L’annuale relazione, che illustra lo stato della previdenza complementare nel nostro Paese, ci presenta numerosi segnali di miglioramento, anche se rimangono delle zone d’ombra: in questo approfondimento, vedremo chi si iscrive ai fondi pensione, in che misura e in quali regioni è più radicata la cultura previdenziale.  31 dicembre 2021: 8,8 milioni di italiani hanno

Nuovo Sportello Informativo a Valdobbiadene

Novità in provincia di Treviso: apre a VALDOBBIADENE un nuovo recapito del fondo pensione regionale Solidarietà Veneto potenzia il servizio nel trevigiano. Lo sportello sarà attivo da settembre 2022 ogni 1° lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede Cisl, in via Piva, 39 I referenti diretti di Solidarietà Veneto sono a tua disposizione per: informazioni

Relazione Covip 2021: luci e ombre per la previdenza complementare italiana

L’annuale relazione, che illustra lo stato della previdenza complementare nel nostro Paese, ci presenta numerosi segnali di miglioramento, anche se rimangono delle zone d’ombra: la modesta diffusione del fondo fra giovani, donne e nel Meridione d’Italia, il nodo dei costi di gestione, le incognite finanziarie. Venerdì scorso, 10 giugno, il Presidente della Commissione di Vigilanza

Torna su