Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Novità

Un sito totalmente rinnovato

Facebook
Twitter
LinkedIn

Dal punto di vista dei contenuti, Solidarietà Veneto si è sempre dimostrato all’avanguardia: primo fondo territoriale a nascere in Italia, primo fondo ad aver avviato la gestione multicomparto, primo fondo ad aver immaginato gli investimenti a “focus geografico” e il primo ad essere stato autorizzato agli “investimenti diretti”.

Questi sono solo alcuni dei traguardi raggiunti negli ultimi anni; quello che risulta evidente è la continua ricerca di “rompere” gli schemi e andare sempre un po’ più in là, verso il miglioramento.

Anche nel modo di comunicare con i nostri associati, o potenziali tali, abbiamo cercato di essere innovativi: abbattere le barriere per una comunicazione diretta e personale.

Quando entra in gioco la comunicazione, non possiamo non parlare di internet. La Rete è diventata essenziale per il lavoro, la scuola o la vita sociale di tutti noi, spesso per tutti questi tre aspetti messi assieme. Per una realtà come la nostra, che ha sempre voluto essere parte del cambiamento anziché subirlo, ignorare lo sviluppo di questi nuovi strumenti non era accettabile.

Ecco che l’occasione della nascita del nuovo logo è stata propizia per avviare il percorso di rinnovamento anche del nostro sito web. Abbiamo voluto renderlo: più facile da consultare, più completo, più social. Potrai facilmente navigarci dal tuo cellulare, dal tablet o dal computer di casa e rimanere sempre in contatto con il tuo fondo pensione.

Sono molte le novità che troverai nel nostro nuovo portale, a partire da una grafica più leggera e pulita, per agevolare la lettura, fino ad arrivare a nuove funzioni tutte da scoprire.

Il nuovo sito è una porta aperta a tutti: agli iscritti che vogliono conoscere il proprio fondo pensione, a coloro che invece desiderano saperne di più su Solidarietà Veneto per decidere di iscriversi o a chi ha semplicemente voglia di curiosare un po’.

Il sito solidarietaveneto.it da oggi propone un’offerta completa: news, approfondimenti e strumenti interattivi per rispondere alle esigenze di tutti gli utenti, anche dei più esigenti.

Inizieremo il nostro “viaggio” alla scoperta del nuovo sito con una serie di approfondimenti, nei quali conosceremo, nel dettaglio, le sezioni che compongono il sito e condivideremo tutti i consigli per sfruttare al meglio tutte le sue funzionalità.

Nel frattempo, metti alla prova il nostro sito e aiutaci a migliorarlo. I tuoi suggerimenti saranno per noi fondamentali. Non ci resta che augurarti…. buona navigazione!

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Cambia l’approccio degli iscritti al Fondo,
si aggiorna la strategia di investimento

Solidarietà Veneto opera a beneficio dei lavoratori della regione da oltre trent’anni. L’esperienza ci raffigura una netta differenza fra l’iscritto degli anni ’90 e quello del 2022. Da allora, inoltre, la finanza mondiale è completamente cambiata ed anche l’approccio all’investimento è chiamato ad un progressivo adeguamento. Ogni tre anni i fondi pensione sono tenuti a

Rendimenti luglio 2022.
Un “secondo semestre” che inizia con il piede giusto

Un mese fa preannunciando la stabilizzazione che già da metà giugno si cominciava ad intravvedere. Luglio è andato oltre le aspettative: il rimbalzo dei mercati è stato vigoroso ed i quattro comparti del Fondo hanno messo a segno rialzi record. Una “svolta” tutta da interpretare. Abbiamo tante volte sottolineato la necessità, nella previdenza complementare, di

RELAZIONE COVIP 2021: FOCUS #3. LA SCELTA DEI COMPARTI E I RENDIMENTI ACCUMULATI

Dopo 6 mesi di tensioni finanziarie, la “terza puntata” di analisi della Relazione Covip “cade a fagiuolo”: l’approfondimento è infatti dedicato a rendimenti che, nel lungo periodo e soprattutto sui comparti azionari, restano soddisfacenti. Ma quali sono i benefici reali per gli iscritti? I rendimenti dei fondi pensione si misurano nel… lungo termine. L’affermazione, per quanto

Torna su