Novità

Un futuro migliore passa anche dal rispetto dell’ambiente

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

L’attenzione verso l’ambiente, attraverso un uso responsabile delle risorse, è uno dei tratti che sta caratterizzando l’attività di sviluppo del fondo pensione regionale del Veneto.

Per contribuire concretamente alla salvaguardia dell’ecosistema e ridurre il più possibile l’impatto della propria attività sulla società e sull‘ambiente, negli ultimi anni Solidarietà Veneto ha messo in atto una serie accorgimenti:

  • convocazione degli organi sociali esclusivamente via posta elettronica;
  • attivazione del servizio per l’invio della comunicazione periodica on-line;
  • riduzione della quota associativa annua per chi attiva le comunicazioni on-line;
  • attivazione di due caselle di posta elettronica certificata;
  • riduzione del formato di stampa della documentazione contrattuale obbligatoria;
  • razionalizzazione della stampa del materiale promozionale;
  • archiviazione ottica dei documenti e della modulistica;
  • riduzione dell’utilizzo del fax per l’invio delle comunicazioni;
  • eliminazione della stampa dei fax ricevuti dagli uffici;
  • utilizzo degli sms per alcune tipologie di informazioni;
  • attivazione del servizio per il recapito on-line di tutte le comunicazioni;
  • votazione on-line.

Un percorso che, in poco tempo, ha permesso di ridurre in maniera significativa l’utilizzo, e il conseguente spreco, di carta.

2015: solo carta FSC



Un processo che non si ferma, anzi. Da oggi, infatti, per la stampa del materiale promozionale (volantini, brochures, locandine), Solidarietà Veneto utilizza solo carta certificata FSC.

La carta con certificazione FSC proviene esclusivamente da foreste gestite in maniera responsabile, garantendo così benefici ambientali, sociali ed economici.

Gli standard di gestione forestale di FSC comprendono la protezione della qualità dell’acqua, vietano il taglio di foreste antiche, prevengono la perdita della naturale copertura forestale e proibiscono l’uso di prodotti chimici altamente tossici .

Il nostro auspicio è che i nostri associati e coloro che vengono quotidianamente a contatto con Solidarietà Veneto, possano inserirsi in questo percorso orientato al rispetto delle future generazioni.

Contribuisci anche tu. Se non l’hai ancora fatto, fai la scelta più ecologica: attiva subito l’invio di tutte le comunicazioni in formato elettronico. L’ambiente, ne siamo sicuri, ringrazia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
ESTRATTO CONTO ON-LINE: MENO COSTI, PIÙ COMODITÀ
TOMAT: AFFRONTEREMO LE NUOVE SFIDE PUNTANDO A INNOVAZIONE E SERVIZIO
BOERI: È L’ORA DELLA TRASPARENZA, BASTA CON L’IGNAVIA DI STATO
LEGGE DI STABILITÀ 2015: COSA CAMBIA PER I FONDI PENSIONE

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

VIDEO LIVE. Settembre: cambia il vento sui mercati finanziari?

In collaborazione con Radio Più, il Direttore di Solidarietà Veneto – Paolo Stefan – commenta i risultati finanziari a settembre 2021.  Con una finanza che – dopo mesi e mesi di crescita – segna il passo ed il Paese impegnato ad interpretare la ripresa post Covid-19, pare ci si approssimi ad un autunno che, nel rispetto dello

PERCHE’ NON RIESCO A CREARE UNA NUOVA PASSWORD?

Riconosciamolo: a volte i sistemi informatici hanno la capacità di farci “impazzire” tra nuove password da creare e codici alfa-numerici da inserire. Se ti sei trovato almeno una volta in questa situazione, ecco il nostro contributo per “fare pace” con il mondo IT. Nel nostro approfondimento AREA RISERVATA: COME RECUPERARE LE PASSWORD IN MENO DI

Guida alla fiscalità: come risparmiare tasse (costruendo la futura pensione)

La fine dell’anno si avvicina e con essa alcune scadenze fiscali piuttosto importanti. Vediamo le informazioni principali per massimizzare i benefici fiscali a disposizione degli iscritti a Solidarietà Veneto. La deducibilità fiscale I contributi versati a Solidarietà Veneto sono deducibili dal reddito fino alla soglia annua di 5.164,57 euro (vedi esempio). Il versamento, riducendo il reddito imponibile

Torna su