Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Eventi

Secondo me il Natale è…

Facebook
Twitter
LinkedIn

Si sta avvicinando il momento più magico dell’anno, quello in cui le città si riempiono di luci colorate e i cuori delle persone si colmano di serenità.

Il Natale è un momento speciale per tutti, ma per i bambini un po’ di più: loro hanno la capacità di sentire, e farci sentire, l’atmosfera natalizia in maniera più forte e gioiosa. A loro appartiene l’entusiasmo e la trepidazione per le decorazioni da sistemare con mamma e papà, per i regali sotto l’albero e i momenti da trascorrere in famiglia, tutti assieme.

Ecco perché anche quest’anno noi di Solidarietà Veneto ci rivolgiamo ai bambini per il nostro concorso di Natale dal titolo “Secondo me il Natale è…”.

Chiediamo ai piccoli iscritti al fondo, di età compresa tra 1 e 12 anni, di inviarci un disegno che rappresenti la loro visione del Natale. A differenza dell’anno scorso, non servirà che il disegno giunga a noi in formato cartaceo, basterà inviarlo in formato digitale.
Tutte le opere d’arte inviateci dai bambini verranno pubblicate sulla pagina Facebook di Solidarietà Veneto in una sezione speciale; il disegno che otterrà più “mi piace” diventerà il biglietto di Natale ufficiale di Solidarietà Veneto per gli auguri 2016-1017.

Ma non finisce qui: a tutti i bambini che parteciperanno all’iniziativa “Secondo me il Natale è…”, verrà consegnato un simpatico regalo perché si sa, il Natale non è Natale senza regali!

Coraggio bambini, prendete un foglio bianco e riempitelo di magie natalizie con matite, pennarelli e fantasia!
Ricevere i vostri disegni sarà per noi bellissimo!

CONSULTA IL REGOLAMENTO COMPLETO

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Cambia l’approccio degli iscritti al Fondo,
si aggiorna la strategia di investimento

Solidarietà Veneto opera a beneficio dei lavoratori della regione da oltre trent’anni. L’esperienza ci raffigura una netta differenza fra l’iscritto degli anni ’90 e quello del 2022. Da allora, inoltre, la finanza mondiale è completamente cambiata ed anche l’approccio all’investimento è chiamato ad un progressivo adeguamento. Ogni tre anni i fondi pensione sono tenuti a

Rendimenti luglio 2022.
Un “secondo semestre” che inizia con il piede giusto

Un mese fa preannunciando la stabilizzazione che già da metà giugno si cominciava ad intravvedere. Luglio è andato oltre le aspettative: il rimbalzo dei mercati è stato vigoroso ed i quattro comparti del Fondo hanno messo a segno rialzi record. Una “svolta” tutta da interpretare. Abbiamo tante volte sottolineato la necessità, nella previdenza complementare, di

RELAZIONE COVIP 2021: FOCUS #3. LA SCELTA DEI COMPARTI E I RENDIMENTI ACCUMULATI

Dopo 6 mesi di tensioni finanziarie, la “terza puntata” di analisi della Relazione Covip “cade a fagiuolo”: l’approfondimento è infatti dedicato a rendimenti che, nel lungo periodo e soprattutto sui comparti azionari, restano soddisfacenti. Ma quali sono i benefici reali per gli iscritti? I rendimenti dei fondi pensione si misurano nel… lungo termine. L’affermazione, per quanto

Torna su