Avviso! DAL 7 MARZO 2023, cambiano le modalità di accesso all'area riservata iscritti.
Per tutti i dettagli clicca qui.

Per tutti i dettagli

Avviso! Oggi, 11 MAGGIO 2023, l’AREA ISCRITTI e l’AREA AZIENDE potrebbero registrare dei rallentamenti per interventi di manutenzione straordinaria. Dalle ore 15.00 il servizio riprenderà il corretto funzionamento..

Per tutti i dettagli
Approfondimenti

ISCRIZIONE FAMILIARE A CARICO… C’È UN REGALO PIÙ BELLO?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Arriva il tempo degli addobbi, dei dolci zuccherosi, dei doni sotto l’albero di Natale. È la festa preferita dai più piccoli (ma non solo): perché quindi non donare alle persone che amiamo la felicità di un futuro più sereno?

La famiglia è cultura e protezione. È il luogo dove si imparano i valori più importanti e dove la realizzazione dei progetti futuri, anche dei più piccoli, è l’obiettivo comune. Sono queste le riflessioni che hanno portato Solidarietà Veneto, nel lontano 2013, a studiare uno strumento concreto per i propri associati per fornire una risposta a queste necessità: il “via” all’adesione dei familiari a carico.

Da allora, sono stati più di 3.500 i “piccoli” iscritti a Solidarietà Veneto dai loro genitori. Un gesto che racchiude più intenti:

  • PROTEZIONE. Donare ai nostri familiari un domani più sicuro: il desiderio di ciascun genitore. Iscrivere i propri figli al fondo pensione è un chiaro passo per tutelarli in un futuro, sotto molti aspetti, incerto

  • CULTURA. Tra i valori cardine della nostra regione c’è  quello del risparmio, un elemento che, oggi, è fondamentale recuperare nel suo significato più profondo. Solidarietà Veneto è il fondo pensione regionale che costruisce, attraverso la pianificazione finanziaria, con tutti gli iscritti (grandi e piccoli), il percorso migliore per raggiungere le proprie aspirazioni personali

  • CAPITALIZZAZIONE. Chi ha tempo, non perdi tempo, dice un vecchio proverbio. E negli investimenti il tempo è un forte alleato: per effetto della capitalizzazione finanziaria (“interessi su interessi”), puoi creare un grande capitale anche con cifre molto piccole.

Una scelta che, anche nell’immediato, ha dei vantaggi concreti:

  • DEDUCIBILITA’ DEI VERSAMENTI: gli importi versati a favore dei soggetti a carico concorrono a determinare la soglia di deducibilità annua sulla quale ogni iscritto al fondo pensione può beneficiare
  • COSTI BASSI: costi di gestione anche 15 volte inferiori rispetto a prodotti assicurativi o bancari. Controlla, l’I.S.C.
  • LIBERTA’: nessun vincolo di scadenza o di importo minimo. Il versamento è gestito in totale autonomia, basta un bonifico bancario
  • FACILITA’: con un unico fondo pensione gestisci il futuro previdenziale di tutta la famiglia

Iscrivere un soggetto a carico è semplice: compila il MODULO DI ISCRIZIONE SOGGETTI A CARICO ed effettua un PRIMO VERSAMENTO di importo libero.

Hai qualche dubbio al quale possiamo rispondere? Scrivici!

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Rendimenti maggio 2024

Se apprezzate le citazioni, potremmo definire il mese di maggio “radioso”, per i quattro comparti di Solidarietà Veneto. Merito dei mercati, complessivamente positivi, ma anche di una gestione efficace. Sì, è l’anno delle elezioni e, storicamente, questo dovrebbe causare incertezza nei sistemi economici e nella finanza. Tuttavia, le turbolenze elettorali questa volta sembrano non interessare

Come i fondi pensione resistono alle crisi finanziarie?

Le crisi finanziarie, spesso innescate da eventi globali imprevedibili, portano con sé ondate di perdite economiche e un generale calo della fiducia negli investimenti. Cosa accade a un fondo pensione come Solidarietà Veneto in questi momenti di incertezza? Resiste, mantenendo la fiducia delle persone aderenti.Capiamo perché. Una prospettiva di lungo periodo Uno degli elementi chiave

Giovani in pensione a 74 anni e con assegni bassi : lo studio

Il tema delle pensioni e quello più ampio legato al mondo del lavoro sono costantemente discussi da politici, rappresentanti di categoria, studiosi e giornalisti: ne parlano, fanno promesse irrealistiche, interpretano i dati come più conviene. In queste discussioni, mancano sempre i veri protagonisti: le giovani generazioni, che si trovano ad affrontare quotidianamente sfide come la

Torna in alto