Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Tutte

I primi 30 anni di Solidarietà Veneto

Facebook
Twitter
LinkedIn

La storia del Fondo Pensione Solidarietà Veneto ha radici lontane: un fondo “partito dal basso”, generato cioè dalla contrattazione aziendale, già avviata nella seconda parte degli anni Ottanta del secolo scorso. Questa peculiarità costituisce forse ancor oggi il tratto distintivo più tipico del fondo: la vicinanza, l’assistenza ed il servizio sono identificati ancora, anche nel 2020 delle “app”, come un valore irrinunciabile.

Il 3 febbraio 2020 presso il Double Tree Hotel a Mogliano Veneto (TV) sarà l’occasione per celebrare insieme, ma soprattutto per interrogarci sul futuro della previdenza, con particolare attenzione alle nuove generazioni.

Durante l’evento, infatti, il Prof. Daniele Marini, Direttore Scientifico della divisione Research & Analysis di Community, presenterà i RISULTATI DELLA RICERCA “La previdenza integrativa e le sue rappresentazioni: valori e orientamenti verso la pensione nelle diverse generazioni”.
L’obiettivo della ricerca, commissionata da Solidarietà Veneto, è osservare se e in che modo la previdenza integrativa e la pensione, all’interno dell’immaginario collettivo, abbiano subìto modificazioni fra le generazioni.
I risultati verranno commentati durante la TAVOLA ROTONDA “Fare Welfare nel prossimo decennio: come e perché” composta dai massimi esponenti nazionali del mondo delle istituzioni, dell’economia e del welfare.

Tutto lo staff sarà presente all’evento, pertanto le linee telefoniche del Fondo non saranno attive.

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Cambia l’approccio degli iscritti al Fondo,
si aggiorna la strategia di investimento

Solidarietà Veneto opera a beneficio dei lavoratori della regione da oltre trent’anni. L’esperienza ci raffigura una netta differenza fra l’iscritto degli anni ’90 e quello del 2022. Da allora, inoltre, la finanza mondiale è completamente cambiata ed anche l’approccio all’investimento è chiamato ad un progressivo adeguamento. Ogni tre anni i fondi pensione sono tenuti a

Rendimenti luglio 2022.
Un “secondo semestre” che inizia con il piede giusto

Un mese fa preannunciando la stabilizzazione che già da metà giugno si cominciava ad intravvedere. Luglio è andato oltre le aspettative: il rimbalzo dei mercati è stato vigoroso ed i quattro comparti del Fondo hanno messo a segno rialzi record. Una “svolta” tutta da interpretare. Abbiamo tante volte sottolineato la necessità, nella previdenza complementare, di

RELAZIONE COVIP 2021: FOCUS #3. LA SCELTA DEI COMPARTI E I RENDIMENTI ACCUMULATI

Dopo 6 mesi di tensioni finanziarie, la “terza puntata” di analisi della Relazione Covip “cade a fagiuolo”: l’approfondimento è infatti dedicato a rendimenti che, nel lungo periodo e soprattutto sui comparti azionari, restano soddisfacenti. Ma quali sono i benefici reali per gli iscritti? I rendimenti dei fondi pensione si misurano nel… lungo termine. L’affermazione, per quanto

Torna su