Hai dichiarato il premio di risultato al Fondo?

Cosa deve fare il lavoratore per ottenere i vantaggi fiscali legati alla destinazione al Fondo del Premio di Risultato

All’inizio dell’anno abbiamo descritto il funzionamento e i vantaggi principali derivanti dalla destinazione al Fondo Pensione dei Premi di Risultato.
Riassumendo, i premi di risultato, se destinati al Fondo Pensione:

  • non sono soggetti all’imposizione dell’imposta sostitutiva del 10%;
  • non concorrono a formare reddito anche se viene superato il limite di deducibilità di 5.164,57 euro;
  • non sono soggetti a tassazione al momento dell’erogazione da parte del Fondo.

La circolare 5/E/2018 dell’Agenzia delle Entrate dispone che il lavoratore debba dichiarare al Fondo il valore degli eventuali “Premi di risultato” versati (entro l’anno successivo al versamento stesso). La dichiarazione è fondamentale per ottenere gli sgravi fiscali sopra specificati.

Effettuare la dichiarazione del premio è semplice: recupera il valore del premio di risultato versato nel 2018 (eventualmente anche tramite l’ufficio personale della tua azienda) ed entra nella tua “area riservata”. Nella sezione “CONTRIBUZIONE” potrai effettuare rapidamente tale passaggio.

Non sei pratico di internet? Puoi utilizzare il modulo cartaceo (sito web del Fondo – sezione modulistica). Se hai bisogno di ulteriori informazioni i nostri operatori sono disponibili, eventualmente anche per organizzare uno sportello informativo aziendale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scopri

Altre Notizie

Rendimenti 1° trimestre 2021. Sospesi tra passato e futuro

Dopo i brillanti quanto sorprendenti risultati dell’anno passato, la finanza globale, nel primo trimestre del 2021, non ha ancora preso una direzione chiara, anche se a marzo abbiamo assistito ad una promettente ripresa dei mercati azionari. Nel frattempo, il Fondo programma il futuro della gestione finanziaria, sotto il segno dell’innovazione. Nel mezzo di un trimestre

Bilancio 2020 – Documentazione disponibile

Si informa che, in previsione della convocazione dell’Assemblea dei delegati di Solidarietà Veneto, il fascicolo di bilancio relativo all’anno 2020 è disponibile su richiesta degli interessati all’indirizzo mail info@solidarietaveneto.it e presso la sede del Fondo.  

2021/2022. BIENNIO DI RINNOVI CONTRATTUALI

Occhialeria, Legno Arredo e Metalmeccanico: si rinnovano i contratti nazionali e i lavoratori di questi tre settori industriali – che storicamente caratterizzano il Fondo territoriale – potranno beneficiare degli aumenti di contribuzione che saranno introdotti nel prossimo biennio. Tre settori che aggregano più del 50% degli iscritti a Solidarietà Veneto: è quindi molto rilevante il

Torna su