Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Gestione Finanziaria

GLOSSARIO DELLA FINANZA – TITOLI DI CAPITALE

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondiamo insieme il significato del termine “TITOLI DI CAPITALE”

Normalmente individuati anche come azioni, rappresentano una quota del capitale sociale di un’azienda.

Chi possiede azioni di una società viene identificato come “azionista” della società e quest’ultima non si assume alcun obbligo di rimborso delle azioni o di remunerazione (interessi) dei soci.

La normativa prevede la possibilità di prevedere diversi tipi di titoli di capitale (azioni ordinarie, di risparmio, ecc..) e consente, alle società che rispettino specifici requisiti, di quotare le proprie azioni in un mercato. In questo caso si parla anche di pubblic equity ossia di azioni diffuse tra il pubblico, contrario di private equity (azioni non diffuse tra il pubblico).

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

ISEE 2023: SCADENZE E VALORI DA INDICARE

In questi giorni molti lavoratori stanno compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Isee. Quali dati inserire per gli iscritti al fondo pensione?

GENNAIO 2023: MESE DI AUMENTI CONTRATTUALI

Dai lavoratori della ceramica, agli addetti ai materiali refrattari, passando per il settore carta/cartotecnico, approfondiamo nel dettaglio chi e come percepirà i nuovi incrementi previsti a favore degli iscritti ai fondi pensione contrattuali. Importanti novità nel primo mese del 2023: alcuni settori della grande industria e dell’artigianato vedranno aumentare l’importo corrisposto a titolo di “contributo azienda”.

CCRL Artigiano – METALMECCANICO – ORAFO/ARGENTIERO – ODONTOTECNICO

Da dicembre 2022 i lavoratori artigiani del comparto “metalmeccanico” beneficiano di un nuovo contributo riconosciuto dal datore di lavoro: arriva il “contributo contrattuale veneto”. Il recente rinnovo del CCRL Metalmeccanico Artigiano ha introdotto non poche novità per i lavoratori  del settore metalmeccanico, orafo/argentiero e odontotecnico. Le Parti firmatari dell’accordo, nell’intento di valorizzare il ruolo della