Gennaio 2019, mese di rinnovi contrattuali

Dal contratto industria Tessile abbigliamento, al settore Calzaturiero al Legno arredamento: ecco le principali novità contributive di inizio 2019.


Rimangono invece invariate le percentuali minime volontarie a carico del lavoratore utili ad attivare il riconoscimento del contributo azienda.

Vediamo così, per esempio, che un dipendente del settore legno arredamento industria, a fronte di versamento al fondo pensione dell’aliquota minima dell’1,20%, incrementa il suo risparmio automaticamente di un ulteriore 2,10% grazie al contributo aziendale.

Ma, a quanto corrisponde in euro il contributo azienda? Ecco l’esempio di due colleghi con una retribuzione lorda annua rispettivamente di € 25.000 e € 30.000.



Tra i 500 e i 600 euro all’anno ai quali, chi non si iscrive ai fondi contrattuali, rinuncia, anno dopo anno.

VUOI DIRE LA TUA? Lascia il tuo commento sulla nostra pagina Facebook

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
COME E QUANTO SI VERSA DURANTE IL PERCORSO PREVIDENZIALE
RIPENSIAMO IL RISPARMIO
PRESTAZIONI ACCESSORIE: COME PROTEGGERE LA FAMIGLIA

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scopri

Altre Notizie

Rendimenti 1° trimestre 2021. Sospesi tra passato e futuro

Dopo i brillanti quanto sorprendenti risultati dell’anno passato, la finanza globale, nel primo trimestre del 2021, non ha ancora preso una direzione chiara, anche se a marzo abbiamo assistito ad una promettente ripresa dei mercati azionari. Nel frattempo, il Fondo programma il futuro della gestione finanziaria, sotto il segno dell’innovazione. Nel mezzo di un trimestre

Bilancio 2020 – Documentazione disponibile

Si informa che, in previsione della convocazione dell’Assemblea dei delegati di Solidarietà Veneto, il fascicolo di bilancio relativo all’anno 2020 è disponibile su richiesta degli interessati all’indirizzo mail info@solidarietaveneto.it e presso la sede del Fondo.  

2021/2022. BIENNIO DI RINNOVI CONTRATTUALI

Occhialeria, Legno Arredo e Metalmeccanico: si rinnovano i contratti nazionali e i lavoratori di questi tre settori industriali – che storicamente caratterizzano il Fondo territoriale – potranno beneficiare degli aumenti di contribuzione che saranno introdotti nel prossimo biennio. Tre settori che aggregano più del 50% degli iscritti a Solidarietà Veneto: è quindi molto rilevante il

Torna su