Avvisi

Festività: calendario Sportelli

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Informiamo tutti gli interessati che durante il periodo festivo (dal 24/12 al 06/01), gli Sportelli Informativi sono sospesi, salvo il seguenti casi:

  • CONEGLIANO (1): lo Sportello del 5 gennaio è posticipato al 12 gennaio 2016, sempre dalle 16.30 alle 18.00.
  • VITTORIO VENETO: lo Sportello previsto per il 1° gennaio è posticipato alla settimana successiva, l’8 gennaio 2016 ai consueti orari.
  • DOLO: lo Sportello previsto del 4 gennaio è posticipato all’11 gennaio 2016 ai consueti orari.

Per tutti gli altri appuntamenti, il normale calendario riprenderà dal 7 gennaio 2016. I nostri uffici sono a completa disposizione per qualsiasi ulteriore informazione

Cerca lo Sportello Informativo più vicino.

Buone feste!

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Primo semestre 2021. I rendimenti al 30 giugno.

E’ la “fiducia”, bellezza. E tu non puoi farci niente (da L’ultima minaccia – 1952) Tra vaccini e varianti, la “normalizzazione” post Covid avanza con fatica. Eppure, nei mercati azionari prevale la fiducia, nonostante il ritorno dell’inflazione. In Italia perfino i successi sportivi contribuiscono al positivo “mood”. E così la parafrasi di quel vecchio film,

Nuovo Sportello Informativo a Sedico (2)

Novità in provincia di Belluno: apre a SEDICO un nuovo recapito del fondo pensione regionale. Solidarietà Veneto potenzia il servizio nel bellunese. Lo sportello sarà attivo da settembre ogni 3° lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede di Rete Imprese Dolomiti – Casartigiani Belluno, in via Z.I. Gresal, 5/E. I referenti diretti di Solidarietà Veneto sono

CONTRIBUZIONI SETTORE LEGNO ARREDO INDUSTRIA: SPECIALE LUGLIO 2021

Rinnovo CCNL: Cosa e Come versare la nuova contribuzione al fondo Il rinnovo contrattuale dello scorso 19 ottobre 2020 ha introdotto una serie di novità “previdenziali” per i lavoratori del settore legno arredo industria. Si tratta di 2 aumenti che coinvolgono i versamenti ai fondi pensione contrattuali di riferimento. Oltre all’aumento del contributo azienda (2,20%

Torna su