Avviso! L’intera struttura è impegnata nei lavori della 45ª Assemblea dei Delegati: gli uffici torneranno operativi da domani (6 maggio).

Avvisi

Dal presente al futuro. Quali sono le aspettative degli iscritti?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Chi fa previdenza si occupa di Futuro, più che di presente.

Per questo bisogna pianificare e programmare, con responsabilità, professionalità e avvedutezza.

Serve una strategia che conservi e accresca le risorse di oggi per il benessere di domani, di un domani che oggi appare spesso, e a ragione, incerto, complesso e difficile da interpretare.

L’obiettivo?

Realizzare un’impostazione vincente, che sia capace di cogliere le esigenze dei propri associati e di interpretare un contesto finanziario nel quale le opportunità scontano molte incertezze: i tassi bassi (…che forse cresceranno), i mercati azionari in crescita (…ma nel 2018 qualcosa è cambiato), l’economia reale in ripresa (in che misura?), l’inflazione bassa (per quanto ancora?).


Accedendo alla sezione SONDAGGIO, gli associati del Fondo potranno evidenziare le loro aspettative previdenziali ed indicarci il risultato che desiderano raggiungere.

Basteranno al massimo 5 minuti, te lo garantiamo.

Il nostro è un impegno chiaro anche perché questo è il nostro territorio, la società di cui facciamo parte, la realtà lavorativa dove operiamo, il mondo che ci appartiene.


Aiutaci a raggiungere la meta: ACCEDI AL SONDAGGIO.

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

ISEE 2023: SCADENZE E VALORI DA INDICARE

In questi giorni molti lavoratori stanno compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’Isee. Quali dati inserire per gli iscritti al fondo pensione?

GENNAIO 2023: MESE DI AUMENTI CONTRATTUALI

Dai lavoratori della ceramica, agli addetti ai materiali refrattari, passando per il settore carta/cartotecnico, approfondiamo nel dettaglio chi e come percepirà i nuovi incrementi previsti a favore degli iscritti ai fondi pensione contrattuali. Importanti novità nel primo mese del 2023: alcuni settori della grande industria e dell’artigianato vedranno aumentare l’importo corrisposto a titolo di “contributo azienda”.

CCRL Artigiano – METALMECCANICO – ORAFO/ARGENTIERO – ODONTOTECNICO

Da dicembre 2022 i lavoratori artigiani del comparto “metalmeccanico” beneficiano di un nuovo contributo riconosciuto dal datore di lavoro: arriva il “contributo contrattuale veneto”. Il recente rinnovo del CCRL Metalmeccanico Artigiano ha introdotto non poche novità per i lavoratori  del settore metalmeccanico, orafo/argentiero e odontotecnico. Le Parti firmatari dell’accordo, nell’intento di valorizzare il ruolo della