Approfondimenti

CONTRIBUZIONI SETTORE LEGNO ARREDO INDUSTRIA: SPECIALE LUGLIO 2021

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Rinnovo CCNL: Cosa e Come versare la nuova contribuzione al fondo

Il rinnovo contrattuale dello scorso 19 ottobre 2020 ha introdotto una serie di novità “previdenziali” per i lavoratori del settore legno arredo industria. Si tratta di 2 aumenti che coinvolgono i versamenti ai fondi pensione contrattuali di riferimento.

Oltre all’aumento del contributo azienda (2,20% dal 01/01/2021), il contratto ha inserito un versamento “una tantum” di € 100 che sarà attribuito a tutti i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato in forza al 01/07/2021.

Per gli ISCRITTI A SOLIDARIETA’ VENETO, il conferimento del contributo di 100€ è effettuato A SOLIDARIETA’ VENETO con la contribuzione del secondo trimestre 2021 con scadenza 16 luglio 2021, inviando i dati con una delle seguenti modalità:

  • DISTINTA ONLINE. Lo strumento principale per le Aziende con 15/20 iscritti consente di inserire il contributo “una tantum” nella casella denominata “Contr. Contrattuale”.

ATTENZIONE: La procedura consente di stampare il dettaglio della lista appena caricata. Nella stampa non è visibile la colonna del contributo “una tantum” ma il valore è comunque ricompreso nella colonna TOTALE.

 

  • LISTA SU FILE. La via più comoda per comunicare le contribuzioni per le Aziende con molti lavoratori iscritti a Solidarietà Veneto, qualora il numero degli iscritti dovesse essere superiore a 20.

Il Fondo mette a disposizione una lista di contribuzione già compilata con le anagrafiche dei lavoratori legati all’azienda: per scaricarla è sufficiente

          1. Entrare in AREA RISERVATA AZIENDE
          2. Selezionare, nei link di sinistra, “INVIO DATI WEB UPLOADING”
          3. Cliccare su “INVIA LISTE DI CONTRIBUZIONE”
          4. Cliccare sul link SCARICA LA LISTE PRECOMPILATA

Il contributo contrattuale di ciascun lavoratore va inserito alla colonna W: la somma dei singoli contributi una tantum è poi visibile alla colonna R sotto la voce “imp_tot_ctrb contrattuale”. Tale valore è ricompreso nella voce TOTALE DISTINTA che corrisponde all’importo da bonificare al Fondo.

E PER CHI NON E’ ISCRITTO NÉ AD ARCO NÉ A SOLIDARIETÀ VENETO?

Il contratto prevede che il versamento venga eseguito a favore del fondo nazionale di categoria. Il lavoratore verrà quindi iscritto obbligatoriamente al fondo nazionale ARCO. Per maggiori informazioni, si rimanda al sito internet del fondo nazionale.

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

VIDEO LIVE. Settembre: cambia il vento sui mercati finanziari?

In collaborazione con Radio Più, il Direttore di Solidarietà Veneto – Paolo Stefan – commenta i risultati finanziari a settembre 2021.  Con una finanza che – dopo mesi e mesi di crescita – segna il passo ed il Paese impegnato ad interpretare la ripresa post Covid-19, pare ci si approssimi ad un autunno che, nel rispetto dello

PERCHE’ NON RIESCO A CREARE UNA NUOVA PASSWORD?

Riconosciamolo: a volte i sistemi informatici hanno la capacità di farci “impazzire” tra nuove password da creare e codici alfa-numerici da inserire. Se ti sei trovato almeno una volta in questa situazione, ecco il nostro contributo per “fare pace” con il mondo IT. Nel nostro approfondimento AREA RISERVATA: COME RECUPERARE LE PASSWORD IN MENO DI

Guida alla fiscalità: come risparmiare tasse (costruendo la futura pensione)

La fine dell’anno si avvicina e con essa alcune scadenze fiscali piuttosto importanti. Vediamo le informazioni principali per massimizzare i benefici fiscali a disposizione degli iscritti a Solidarietà Veneto. La deducibilità fiscale I contributi versati a Solidarietà Veneto sono deducibili dal reddito fino alla soglia annua di 5.164,57 euro (vedi esempio). Il versamento, riducendo il reddito imponibile

Torna su