Come trasformare un caffè in 37.000 euro

Nessuna magia, lo confermiamo. Quali sono i segreti allora? Programmazione e tempo.
Il tempo, negli investimenti, è spesso un vantaggio. E se parliamo di familiari è anche di più: diventa un forte alleato.

Luca, i suoi caffè e il figlio Marco

Vediamo il caso di Luca, iscritto di 31 anni che ha scelto di risparmiare 250 € all’anno per suo figlio Marco, di 5 anni d’età (e con tanto tempo davanti a sé). Dalle tasche di Luca, però, “usciranno” 179 € (15 al mese), perché gli altri 71 saranno rimborsati nella Dichiarazione dei Redditi (per effetto della deducibilità fiscale).
Un sacrificio pari a 50 centesimi al giorno o, se volete, ad un caffè ogni due giorni.

Luca, eccoci alla programmazione, decide di risparmiare questa cifra fino a che Marco non terminerà gli studi, quando avrà raggiunto quindi un’età di più o meno 25 anni.

Quanto vale questa scelta per la pensione di Marco?

Utilizziamo un grafico, per rappresentare al meglio la situazione. La riga verde tratteggiata rappresenta i 179 € all’anno (250 – 71 di risparmio fiscale) che Luca ha risparmiato per suo figlio. La riga rossa, invece, rappresenta l’evoluzione del capitale maturato.

Dal 20° anno, fine del periodo del risparmio (nel quale sono stati destinati al fondo 3.580 €), Luca non ha più effettuato versamenti, ma la capitalizzazione non esaurisce la sua forza… Anzi, prosegue fino a raggiungere, al momento del pensionamento di Marco un valore di oltre 37.000 €!

Note metodologiche: il rendimento medio annuo netto considerato è pari al 4%. Le stime di Solidarietà Veneto vengono sempre costruite su criteri prudenziali. Il tasso utilizzato in questo caso, più alto rispetto al consueto, risulta congruo rispetto a tali criteri in quanto il periodo di capitalizzazione considerato nell’esempio va oltre la vita lavorativa del soggetto ed è quindi plausibile stimare un rendimento pari a quello ipotizzato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scopri

Altre Notizie

Rendimenti 1° trimestre 2021. Sospesi tra passato e futuro

Dopo i brillanti quanto sorprendenti risultati dell’anno passato, la finanza globale, nel primo trimestre del 2021, non ha ancora preso una direzione chiara, anche se a marzo abbiamo assistito ad una promettente ripresa dei mercati azionari. Nel frattempo, il Fondo programma il futuro della gestione finanziaria, sotto il segno dell’innovazione. Nel mezzo di un trimestre

Bilancio 2020 – Documentazione disponibile

Si informa che, in previsione della convocazione dell’Assemblea dei delegati di Solidarietà Veneto, il fascicolo di bilancio relativo all’anno 2020 è disponibile su richiesta degli interessati all’indirizzo mail info@solidarietaveneto.it e presso la sede del Fondo.  

2021/2022. BIENNIO DI RINNOVI CONTRATTUALI

Occhialeria, Legno Arredo e Metalmeccanico: si rinnovano i contratti nazionali e i lavoratori di questi tre settori industriali – che storicamente caratterizzano il Fondo territoriale – potranno beneficiare degli aumenti di contribuzione che saranno introdotti nel prossimo biennio. Tre settori che aggregano più del 50% degli iscritti a Solidarietà Veneto: è quindi molto rilevante il

Torna su