Avviso! DAL 7 MARZO 2023, cambiano le modalità di accesso all'area riservata iscritti.
Per tutti i dettagli clicca qui.

Per tutti i dettagli

Avviso! Oggi, 11 MAGGIO 2023, l’AREA ISCRITTI e l’AREA AZIENDE potrebbero registrare dei rallentamenti per interventi di manutenzione straordinaria. Dalle ore 15.00 il servizio riprenderà il corretto funzionamento..

Per tutti i dettagli
Normativa

CCNL Confapi – metalmeccanico: aumenta il contributo azienda

Facebook
Twitter
LinkedIn

Come previsto dal rinnovo siglato il 03 luglio 2017, per i lavoratori del settore metalmeccanico Confapi, dal 01 gennaio, la contribuzione a carico del datore di lavoro passerà dall’attuale 1,80% al 2,00%.

Nulla cambia, invece, per il contributo minimo a carico del lavoratore, che resta pari all’1,20%.

VUOI DIRE LA TUA? Lascia il tuo commento sulla nostra pagina Facebook

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
HAI DICHIARATO IL PREMIO DI RISULTATO AL FONDO?
CCNL industria tessile:aumenta il contributo azienda

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Rendimenti maggio 2024

Se apprezzate le citazioni, potremmo definire il mese di maggio “radioso”, per i quattro comparti di Solidarietà Veneto. Merito dei mercati, complessivamente positivi, ma anche di una gestione efficace. Sì, è l’anno delle elezioni e, storicamente, questo dovrebbe causare incertezza nei sistemi economici e nella finanza. Tuttavia, le turbolenze elettorali questa volta sembrano non interessare

Come i fondi pensione resistono alle crisi finanziarie?

Le crisi finanziarie, spesso innescate da eventi globali imprevedibili, portano con sé ondate di perdite economiche e un generale calo della fiducia negli investimenti. Cosa accade a un fondo pensione come Solidarietà Veneto in questi momenti di incertezza? Resiste, mantenendo la fiducia delle persone aderenti.Capiamo perché. Una prospettiva di lungo periodo Uno degli elementi chiave

Giovani in pensione a 74 anni e con assegni bassi : lo studio

Il tema delle pensioni e quello più ampio legato al mondo del lavoro sono costantemente discussi da politici, rappresentanti di categoria, studiosi e giornalisti: ne parlano, fanno promesse irrealistiche, interpretano i dati come più conviene. In queste discussioni, mancano sempre i veri protagonisti: le giovani generazioni, che si trovano ad affrontare quotidianamente sfide come la

Torna in alto