Avviso! DAL 7 MARZO 2023, cambiano le modalità di accesso all'area riservata iscritti.
Per tutti i dettagli clicca qui.

Per tutti i dettagli

Avviso! Oggi, 11 MAGGIO 2023, l’AREA ISCRITTI e l’AREA AZIENDE potrebbero registrare dei rallentamenti per interventi di manutenzione straordinaria. Dalle ore 15.00 il servizio riprenderà il corretto funzionamento..

Per tutti i dettagli
Previdenza

“Busta arancione”: i numeri in Veneto

Facebook
Twitter
LinkedIn

Nella prima fase, il progetto lanciato dal Presidente Boeri punta a coinvolgere i lavoratori già in possesso del PIN con il quale accedere al servizio “la mia pensione” dal portale INPS e calcolare, grazie all’applicazione denominata SIMULA, l’importo della pensione futura.

Non tutti però potranno farlo subito. Dal 1° maggio possono utilizzarlo solo i lavoratori sotto i 40 anni d’età, mentre dal 1° giugno, si aggiungeranno i lavoratori sotto i 50 anni. I lavoratori over 50, infine, potranno usufruirne dal 1° luglio prossimo.

I numeri in Veneto



In Veneto i lavoratori coinvolti (in possesso del PIN) sono 700.000, su una platea complessiva di 1.800.000 iscritti al Fondo pensione lavoratori dipendenti, alle gestioni speciali artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, e alla Gestione separata presso l’INPS con almeno 5 anni di contribuzione.

In base alle fasce d’età indicate, l’accesso al servizio on-line sarà così suddiviso:

  • dal 1° maggio: 280.000 lavoratori,
  • dal 1° giugno 220.000 assicurati,
  • dal 1° luglio i restanti 200.000.

E chi non ha il PIN?



L’INPS ha annunciato che a coloro che non sono in possesso del PIN, in Veneto 1.100.000 lavoratori, a partire dal mese di settembre, verrà inviato (via posta) un plico contenente la simulazione della pensione che potrebbe maturare secondo i parametri “base” prefissati dall’Istituto di previdenza.

«La lettera – ha sottolineato lo stesso Boeri – non conterrà ovviamente dati ricchi come quelli che si possono ricavare online»; non vi sarà infatti la possibilità di adattare la stima alla propria situazione. Un aspetto da non sottovalutare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
BOERI: È L’ORA DELLA TRASPARENZA, BASTA CON L’IGNAVIA DI STATO
INPS: DAL 2016 AUMENTA L’ETÀ PER ACCEDERE ALLA PENSIONE
ISTAT: A RISCHIO IL RICAMBIO GENERAZIONALE
2014: RISCHIO SVALUTAZIONE DEI CONTRIBUTI INPS

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

LE PRESTAZIONI DEL FONDO PENSIONE:
LE ANTICIPAZIONI PER SPESE MEDICHE

Il fondo pensione è un solido strumento per costruire la propria serenità previdenziale, ma solidità non è sempre sinonimo di rigidità: la flessibilità offerta dagli anticipi può adattarsi alle diverse necessità, anche nei momenti più difficili. In questo approfondimento tratteremo il tema delle anticipazioni per “spese mediche” che risultano interessanti sotto più punti di vista.

Febbraio 2024: Allegro ma non troppo

Una sintesi “musicale”, per un mese nel quale tutti i comparti appaiono intonati positivamente, anche se con tinte differenti a seconda dei casi. Ancora una volta a guidare l’avanzamento sono i mercati azionari, capaci di inanellare una serie di record e di sfiorare, se non addirittura superare, i massimi di fine 2021. Nonostante le minacce

Disponibile il “Prospetto delle prestazioni pensionistiche 2023”

Disponibile oggi il “PROSPETTO DELLE PRESTAZIONI PENSIONISTICHE – FASE DI ACCUMULO” per tutti gli iscritti attivi al 31/12/2023 e con posizione superiore a € 100 ed almeno un versamento nell’anno precedente. Il documento è consultabile dalla sezione “I tuoi documenti” dell’area Area Iscritti. Per maggiori informazioni, rimandiamo all’articolo dedicato PROSPETTO DELLE PRESTAZIONI PENSIONISTICHE: DI COSA

Torna in alto