Novità

Burocrazia? No, grazie.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Dopo la “cessazione on line” ed il “cambio azienda on line”, arriva l’“adesione on line”.

1990 – 2020. 30 anni di Solidarietà Veneto; 30 anni costantemente caratterizzati dal desiderio di semplificare, ove possibile, le attività amministrative. Lo ha sottolineato anche Paolo Stefan – Direttore del Fondo – in occasione dell’evento organizzato lo scorso 3 febbraio per festeggiare questo importante anniversario.
Dunque… Stop alla burocrazia!
E se la tecnologia ci può aiutare, ben venga, nell’obiettivo del “fondo 4.0”, attraverso una sfida quotidiana che ci vede ingaggiati a tutte le altez

Gli sviluppi: a beneficio dei lavoratori iscritti e delle aziende associate

Negli ultimi anni abbiamo introdotto la comunicazione periodica online, l’area riservata, la app: tanta la strada fatta a beneficio dei lavoratori; parallelamente però ci sono le aziende associate, con le quali sussiste un dialogo praticamente quotidiano. Ecco allora l’esigenza di snellire il rapporto fondo – azienda, riducendo i tempi di elaborazione delle pratiche, con il vantaggio – non secondario – di neutralizzare errori e anomalie.

Cessazione e Cambio azienda on line

A beneficio delle aziende sono arrivate, negli ultimi anni, la cessazione on line (procedura web attraverso la quale comunicare la conclusione del rapporto di lavoro) ed il cambio azienda on line (che da modo alle aziende di attivare la posizione di un lavoratore già iscritto): nuovi dispositivi che ci permettono tra l’altro di ridurre le compilazioni cartacee. E adesso? Quali i prossimi passi?

L'adesione on line

La novità del 2020, sollecitata dalla stessa Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, è la nuova adesione online. Sono migliaia le adesioni che ogni anno vengono raccolte dagli uffici del personale ed è per questo che abbiamo deciso di semplificare questa fase. Ci aspettiamo una riduzione degli errori di trascrizione e un incremento di rapidità esecutiva: una volta che l’azienda avrà spedito al fondo il modulo (generato dalla procedura e firmato dal lavoratore), l’adesione sarà completa e già abbinata all’azienda, senza necessità di attendere altro tempo. Una novità propedeutica alla attivazione della firma grafometrica, alla quale stiamo lavorando in queste settimane. Questo ulteriore step, quando disponibile, renderà del tutto inutile la stampa del modulo. Guarda il video tutorial

La nuova funzionalità, accompagnata al vademecum per la raccolta delle adesioni, vuole essere un aiuto concreto agli uffici amministrativi delle aziende.
Provatela e dateci il vostro feedback scrivendo a sviluppi@solidarietaveneto.it. I suggerimenti degli associati (lavoratori ed aziende) sono preziosissimi per il fondo: non fateli mancare!

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

VIDEO LIVE. Settembre: cambia il vento sui mercati finanziari?

In collaborazione con Radio Più, il Direttore di Solidarietà Veneto – Paolo Stefan – commenta i risultati finanziari a settembre 2021.  Con una finanza che – dopo mesi e mesi di crescita – segna il passo ed il Paese impegnato ad interpretare la ripresa post Covid-19, pare ci si approssimi ad un autunno che, nel rispetto dello

PERCHE’ NON RIESCO A CREARE UNA NUOVA PASSWORD?

Riconosciamolo: a volte i sistemi informatici hanno la capacità di farci “impazzire” tra nuove password da creare e codici alfa-numerici da inserire. Se ti sei trovato almeno una volta in questa situazione, ecco il nostro contributo per “fare pace” con il mondo IT. Nel nostro approfondimento AREA RISERVATA: COME RECUPERARE LE PASSWORD IN MENO DI

Guida alla fiscalità: come risparmiare tasse (costruendo la futura pensione)

La fine dell’anno si avvicina e con essa alcune scadenze fiscali piuttosto importanti. Vediamo le informazioni principali per massimizzare i benefici fiscali a disposizione degli iscritti a Solidarietà Veneto. La deducibilità fiscale I contributi versati a Solidarietà Veneto sono deducibili dal reddito fino alla soglia annua di 5.164,57 euro (vedi esempio). Il versamento, riducendo il reddito imponibile

Torna su