Gestione Finanziaria

Buon compleanno Multicomparto!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Solidarietà Veneto, grazie all’oculatezza e alla prudenza che hanno contraddistinto questi primi 10 anni di gestione, ha realizzato risultati di assoluto rispetto.


Tutti i tre comparti attivi dal 2002 hanno ottenuto un rendimento superiore al 40%. Nello stesso periodo il “vecchio Tfr” si è fermato al 32%.

Nei prossimi giorni saliremo sulla nostra DeLorean e, come il protagonista de “Ritorno al futuro” Marty McFly, viaggiamo nel tempo ripercorrendo assieme questo cammino, lungo un decennio, contraddistinto da molti, moltissimi, cambiamenti e da una certezza: la solidità che il fondo pensione regionale ha offerto, dati alla mano, a tutti i propri associati.

Perché noi… alle parole, preferiamo i fatti.

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Primo semestre 2021. I rendimenti al 30 giugno.

E’ la “fiducia”, bellezza. E tu non puoi farci niente (da L’ultima minaccia – 1952) Tra vaccini e varianti, la “normalizzazione” post Covid avanza con fatica. Eppure, nei mercati azionari prevale la fiducia, nonostante il ritorno dell’inflazione. In Italia perfino i successi sportivi contribuiscono al positivo “mood”. E così la parafrasi di quel vecchio film,

Nuovo Sportello Informativo a Sedico (2)

Novità in provincia di Belluno: apre a SEDICO un nuovo recapito del fondo pensione regionale. Solidarietà Veneto potenzia il servizio nel bellunese. Lo sportello sarà attivo da settembre ogni 3° lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede di Rete Imprese Dolomiti – Casartigiani Belluno, in via Z.I. Gresal, 5/E. I referenti diretti di Solidarietà Veneto sono

CONTRIBUZIONI SETTORE LEGNO ARREDO INDUSTRIA: SPECIALE LUGLIO 2021

Rinnovo CCNL: Cosa e Come versare la nuova contribuzione al fondo Il rinnovo contrattuale dello scorso 19 ottobre 2020 ha introdotto una serie di novità “previdenziali” per i lavoratori del settore legno arredo industria. Si tratta di 2 aumenti che coinvolgono i versamenti ai fondi pensione contrattuali di riferimento. Oltre all’aumento del contributo azienda (2,20%

Torna su