APERTI PER FERIE

Si informa che nei mesi di giugno e luglio 2019 la sede centrale di Solidarietà Veneto così come tutti gli sportelli Infofuturo territoriali manterranno i consueti orari di apertura.

Le linee telefoniche, nei soli giorni di venerdì, saranno attive dalle ore 9.00 alle ore 13.30. Rimangono invece confermati gli orari dal lunedì al giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle ore 13.30 alle ore 18.00.

Per urgenze, i lavoratori possono contare sul supporto dei referenti territoriali:

  • Belluno – operatore: Tomas Argenta 327073 5758
  • Padova Rovigo – operatore: Gianfranco Sgaravatti 3387734112 | Luca Tramarin 3804396589
  • Treviso – operatore: Bruno Silvestrin 3357547927 | Vittorio Curtolo 3248429594
  • Venezia – operatore: Claudio Bindoni 3403658865 | Giulia Sordi 3429071590
  • Verona – operatore: Lorenzo Fioravanzo 3928899731
  • Vicenza – operatore: Mara Portinari 3429068749 | Giovanni Stella 380 431 1869
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Scopri

Altre Notizie

Rendimenti 1° trimestre 2021. Sospesi tra passato e futuro

Dopo i brillanti quanto sorprendenti risultati dell’anno passato, la finanza globale, nel primo trimestre del 2021, non ha ancora preso una direzione chiara, anche se a marzo abbiamo assistito ad una promettente ripresa dei mercati azionari. Nel frattempo, il Fondo programma il futuro della gestione finanziaria, sotto il segno dell’innovazione. Nel mezzo di un trimestre

Bilancio 2020 – Documentazione disponibile

Si informa che, in previsione della convocazione dell’Assemblea dei delegati di Solidarietà Veneto, il fascicolo di bilancio relativo all’anno 2020 è disponibile su richiesta degli interessati all’indirizzo mail info@solidarietaveneto.it e presso la sede del Fondo.  

2021/2022. BIENNIO DI RINNOVI CONTRATTUALI

Occhialeria, Legno Arredo e Metalmeccanico: si rinnovano i contratti nazionali e i lavoratori di questi tre settori industriali – che storicamente caratterizzano il Fondo territoriale – potranno beneficiare degli aumenti di contribuzione che saranno introdotti nel prossimo biennio. Tre settori che aggregano più del 50% degli iscritti a Solidarietà Veneto: è quindi molto rilevante il

Torna su