Approfondimenti

25 anni di Solidarietà Veneto: intervista a Franco Storer

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Maggiore diffusione nel mondo artigiano, per alimentare una nuova cultura previdenziale. Il Presidente Storer indica l’obiettivo per Casartigiani Veneto.

Buongiorno Presidente, come descriverebbe, con un aggettivo, il percorso di Solidarietà Veneto dal 1990 ad oggi?
Qualificante! A mio avviso l’apertura anche alle piccole aziende artigiane e ai suoi dipendenti lo ritengo un punto importante per il rilancio di Solidarietà Veneto.

Non solo per i numeri apportati dal sistema artigianale, sul quale ancora bisogna lavorare, ma per l’importanza della estensione della conoscenza della previdenza integrativa anche ad altre categorie che per molti anni non si sono mai preoccupati o interessati a questa tematica.

Quale futuro immagina per Solidarietà Veneto?
Immagino un futuro ancora ricco i opportunità che dobbiamo essere in grado di cogliere per il benessere del nostro territorio. Opportunità che le forze sociali devono far pesare anche coinvolgendo maggiormente le istituzioni.

Quale sarà il ruolo di Confindustria Veneto nei prossimi 25 anni di attività di Solidarietà Veneto?
È nostro impegno far crescere anche presso gli artigiani la cultura della previdenza integrativa se vogliono avere un futuro tranquillo per la loro vecchiaia.

Dobbiamo coinvolgere oltre ai soggetti istituzionali anche coloro che ancora oggi sono fuori dal sistema Previdenziale Integrativo Regionale , dobbiamo operare con la prospettiva di una Regione Autonoma anche nelle forme previdenziali.

Articoli recenti

Scopri

Potrebbe interessarti anche…

Primo semestre 2021. I rendimenti al 30 giugno.

E’ la “fiducia”, bellezza. E tu non puoi farci niente (da L’ultima minaccia – 1952) Tra vaccini e varianti, la “normalizzazione” post Covid avanza con fatica. Eppure, nei mercati azionari prevale la fiducia, nonostante il ritorno dell’inflazione. In Italia perfino i successi sportivi contribuiscono al positivo “mood”. E così la parafrasi di quel vecchio film,

Nuovo Sportello Informativo a Sedico (2)

Novità in provincia di Belluno: apre a SEDICO un nuovo recapito del fondo pensione regionale. Solidarietà Veneto potenzia il servizio nel bellunese. Lo sportello sarà attivo da settembre ogni 3° lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00 presso la sede di Rete Imprese Dolomiti – Casartigiani Belluno, in via Z.I. Gresal, 5/E. I referenti diretti di Solidarietà Veneto sono

CONTRIBUZIONI SETTORE LEGNO ARREDO INDUSTRIA: SPECIALE LUGLIO 2021

Rinnovo CCNL: Cosa e Come versare la nuova contribuzione al fondo Il rinnovo contrattuale dello scorso 19 ottobre 2020 ha introdotto una serie di novità “previdenziali” per i lavoratori del settore legno arredo industria. Si tratta di 2 aumenti che coinvolgono i versamenti ai fondi pensione contrattuali di riferimento. Oltre all’aumento del contributo azienda (2,20%

Torna su