Coperture Assicurative Volontarie

Come prevenire il disagio economico di un decesso o di una invalidità permanente?

Prestazioni accessorie: la soluzione flessibile

COME FUNZIONA?

Le prestazioni sono un vero e proprio strumento di welfare, aggiuntivo alla prestazione erogata dal fondo pensione.
Con la prestazione accessoria, si integrano i mancati versamenti che un’invalidità permanente (superiore almeno pari al 50%) o il decesso dell’iscritto possono causare.

Solidarietà Veneto offre il servizio consentendo:

Per il premio viene infatti utilizzata la contribuzione al Fondo pensione che, come sappiamo, è deducibile dal reddito.

QUANTO COSTANO?

Il lavoratore può decidere di utilizzare come “base di calcolo” un importo minimo di € 20.000 ad un massimo di € 200.000.
Tale scelta è fondamentale sia per calcolare il costo della prestazione accessoria che nella definizione dell’indennizzo.

Una volta scelta la “base di calcolo assicurata” stabilire il costo è facilissimo, è sufficiente moltiplicare il tasso (diverso per ogni fascia d’età) alla base stessa.

Esempio: Marco, lavoratore dipendente iscritto a Solidarietà Veneto, di 35 anni.

La tranquillità della tua famiglia vale il prezzo di una serata fuori con gli amici?

Quali contenuti troverai nella Guida?
Torna su

SCARICA LA GUIDA
SULLE PRESTAZIONI ACCESSORIE

Per la prima volta nel nostro Paese, un fondo pensione contrattuale offre agli associati la possibilità di sottoscrivere volontariamente una copertura assicurativa (prestazione accessoria) “caso morte ed invalidità permanente”, finalizzata al completamento del piano previdenziale.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle novità previdenziali? Iscriviti alla newsletter.