L'organizzazione

La nostra struttura


Assemblea dei Delegati


È composta da 200 delegati, 95 in rappresentanza dei lavoratori, 95 in rappresentanza dei datori di lavoro
e 10 come espressione dei lavoratori autonomi e atipici. Gli aderenti partecipano direttamente al governo del fondo;
i delegati sono eletti direttamente dai lavoratori e dalle aziende associate a Solidarietà Veneto. Il mandato a loro affidato ha durata quadriennale. Anche nell'aprile 2014, in occasione dell’insediamento dell'assemblea attualmente in carica, è stata confermata una caratteristica che accompagna il fondo pensione regionale del Veneto dal 1990, anno della sua fondazione: la partecipazione volontaristica. Per i delegati eletti, nell’esercizio delle loro funzioni, non sono previsti gettoni di presenza o rimborsi spese. Le competenze dell’Assemblea sono riepilogate nell’art. 16 dello Statuto; ecco le principali attribuzioni: approvazione bilancio d’esercizio, deliberazioni su responsabilità di Amministratori e Sindaci, determinazione compensi dei Consiglieri e dei Sindaci, approvazione modifiche statutarie, elezione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Sindaci.

Conosci i delegati in carica

Consiglio di Amministrazione


Il Consiglio di Amministrazione, eletto dall’Assemblea dei Delegati, è composto da 18 consiglieri: 8 eletti dai rappresentanti i datori di lavoro;
8 eletti dai rappresentanti i lavoratori dipendenti e 2 eletti dai rappresentanti i lavoratori atipici, coltivatori diretti ed autonomi. Tutti i membri del Consiglio devono possedere i requisiti di onorabilità e professionalità e trovarsi in assenza di cause di ineleggibilità e incompatibilità, come definiti dalla normativa vigente. Gli Amministratori durano in carica per massimo tre esercizi e possono essere eletti per non più di 3 mandati consecutivi. Il Presidente ed il Vice Presidente del Fondo sono eletti dal Consiglio di Amministrazione, a turno per ciascun mandato, tra i propri componenti rappresentanti le imprese e quelli rappresentanti i lavoratori.
Al Consiglio di Amministrazione sono attribuiti tutti poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per l'attuazione di quanto previsto dallo Statuto, esso ha facoltà di compiere tutti gli atti necessari e opportuni al conseguimento dello scopo del Fondo. In particolare,
i compiti affidati al CdA sono precisati dall’art. 20 dello Statuto di Solidarietà Veneto. Come per l’Assemblea,
anche per i consiglieri non sono previsti gettoni di presenza.

Conosci il consiglio di Amministrazione in carica

Collegio dei Sindaci


Il Collegio dei Sindaci è costituito da quattro componenti effettivi e da due supplenti eletti dall'Assemblea (con le stesse modalità
adottate per l’elezione del CdA) di cui la metà eletta in rappresentanza dei lavoratori e la metà eletta in rappresentanza dei datori di lavoro associati. Tutti i componenti del Collegio dei Sindaci devono possedere i requisiti di onorabilità e professionalità, e trovarsi in assenza di cause di ineleggibilità e incompatibilità, come definiti dalla normativa vigente. Anche i Sindaci durano in carica per massimo tre esercizi e possono essere eletti per non più di 3 mandati consecutivi. Il Collegio dei Sindaci controlla l'amministrazione del Fondo, vigila sull'osservanza della legge e dello Statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione ed in particolare sull'adeguatezza dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dal Fondo e sul suo concreto funzionamento. Anche nell’ambito del CdS, per i componenti non sono previsti gettoni di presenza.

Conosci il collegio dei Sindaci in carica

L'amministrazione



LA DIREZIONE
Il Direttore generale e responsabile del fondo viene nominato dal consiglio di amministrazione e deve essere in possesso
dei requisiti di onorabilità e professionalità e per il quale non devono sussistere cause di ineleggibilità e incompatibilità,
previste dalle vigenti disposizioni in materia. Il responsabile del fondo deve svolgere la propria attività in modo autonomo.
Tra le competenze, il Direttore generale è tradizionalmente preposto a realizzare, sulla base dei prescritti canoni di diligenza, l’attuazione delle decisioni dell’organo di amministrazione, curando l’efficiente gestione del fondo attraverso l’organizzazione dei processi di lavoro,
l’utilizzo delle risorse umane e strumentali disponibili nonché mediante l’attivazione di strumenti di controllo di gestione volti a verificare l’efficacia e l’efficienza delle attività operative, ivi comprese quelle affidate in regime di outsourcing.

Il Direttore generale e responsabile del fondo è Paolo Stefan.

UFFICIO ENTRATE
L'Ufficio Entrate è preposto principalmente all'attività amministrativa e consulenziale riguardante: adesioni, contribuzioni, gestione anagrafiche, variazioni contributive, cambio lavoro. Principalmente si occupa delle nuove adesioni di lavoratori ed aziende; della gestione delle distinte di contribuzione, delle mancate riconciliazioni, delle anomalie e della gestione dei solleciti secondo quanto previsto dall'apposito Regolamento; tiene i rapporti con le aziende, i consulenti e gli aderenti; fornisce consulenze personalizzate agli iscritti, alle aziende associate ed ai loro consulenti e, più in generale, a coloro i quali richiedono informazioni attinenti all’attività dell’area di competenza.

L'indirizzo mail di riferimento è: gestione@solidarietaveneto.it

UFFICIO LIQUIDAZIONI
L'Ufficio Liquidazioni è preposto principalmente all'attività amministrativa e consulenziale riguardante:
richieste di anticipazione, trasferimenti ad altro fondo, riscatti e erogazioni delle prestazioni al pensionamento.
si occupa prevalentemente delle cessazioni e dei trasferimenti degli iscritti; predispone, sottopone a controllo, ed invia al Service Amministrativo (che si occupa dei conteggi) le pratiche di riscatto, pensionamento; istruisce le pratiche di anticipazione; riceve dal Service Amministrativo i prospetti di liquidazione e i dettagli necessari al pagamento dei liquidandi. procede all’invio della documentazione cartacea (lettere di liquidazione e CUD) agli iscritti; tiene aggiornati i database delle uscite (riscatti, prestazioni previdenziali, anticipazioni), delle cessioni del quinto dello stipendio e delle conservazioni della posizione individuale a seguito di cessazione del rapporto di lavoro;
fornisce consulenze personalizzate agli iscritti, alle aziende ed ai loro consulenti e, più in generale, a coloro i quali richiedono informazioni attinenti all’attività dell’area.

L'indirizzo mail di riferimento è: liquidazioni@solidarietaveneto.it

FUNZIONE FINANZA
La Funzione Finanza è istituita ai sensi della Delibera Covip del 16 marzo 2012. Tra le principali attività, la Funzione Finanza:
contribuisce all’impostazione della politica di investimento; svolge l’attività istruttoria per la selezione dei gestori finanziari e sottopone all’organo di amministrazione le proposte di affidamento e di revoca dei mandati; verifica la gestione finanziaria esaminando i risultati conseguiti nel corso del tempo, predisponendo una relazione periodica per gli organi di amministrazione e controllo circa la situazione di ogni singolo comparto, corredata da una valutazione del grado di rischio assunto in rapporto al rendimento realizzato; controlla l’attuazione delle strategie e valuta l’operato dei soggetti incaricati della gestione, approntando,formula proposte all’organo di amministrazione riguardo ai nuovi sviluppi dei mercati e alle eventuali modifiche della politica di investimento che si rendessero necessarie; cura la definizione, lo sviluppo e l’aggiornamento delle procedure interne di controllo della gestione finanziaria, sottoponendole all’approvazione del CdA

L'indirizzo mail di riferimento è: gestionefinanziaria@solidarietaveneto.it